Miraculous Tra Terrorismo

Disegniamo Insieme Forum ⭐Fanfiction⭐ Miraculous Tra Terrorismo

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Yoshi chan 11 mesi, 4 settimane fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9498

    Marysol
    Partecipante

    Come si avrebbe potuto prevenire quell’attacco improvviso? Come? Tutta la città contava su di loro, e… Non avevano fatto nulla. Neanche una persona salvata.

    Marinette era in una mezza depressione. Le erano morti amici e conoscenti. Non poteva essere felice e ridere saltellando allegramente. Ma quell’odio che si propagava in lei era enorme, come si poteva essere così irresponsabile? Lei era Ladybug e non si era comportata come avrebbe dovuto fare.

    “Marinette, vieni è pronto” Era la voce della madre.. Che cercava sempre più di consolarla.
    “Mamma, non scendo, non ho fame…” Era suo solito, non mangiare… Diceva che perdeva troppo tempo,e, il tempo è denaro.

    Adrien? Beh… Adrien era sempre lo stesso,sempre determinato a conquistare la supereroina che stava sempre al suo fianco.
    Ma, siccome nell’ultimo periodo aveva visto giù la sua Lady, si era concentrato di più sull’affetto che sul fare battute e cercare di essere divertente.

    Insomma, tutti erano cambiati, ma questa volta dovevano essere lì, pronti a combattere quelli assatanati che volevano solo uccidere persone innocenti. Li odiavano. Ma chi non li odiava?

    I due ragazzi avevano intenzione di rivelarsi le proprie identità, solo per avere più conforto e fiducia… Adrien quasi non ci credeva, era riuscito a conquistarla, a prendere una parte del suo cuore. Adesso doveva solo sperare di piacerle anche da ragazzo normale.

    Si erano riuniti in posto dove nessuno avrebbe potuto vederli e mentre stavano per pronunciare la parola “detrasformazione” sentirono un’altra esplosione.

    Ladybug cominciò a piangere e si sedette a terra mentre si portava la mani verso il volto. Era doloroso, molto doloroso. Chat Noir cominciò ad avere paura e a piangere, lacrime che scendevano velocemente, una dopo l’altra. Era sempre più difficile, e adesso? Chi è stato vittima dell’esplosione? Conoscenti, amici, parenti? Ormai si aspettavano di tutto.

    Ma l’eroismo non li abbandonava. Volevano andare a vedere, vedere cosa fosse successo realmente.
    “Chat… Andiamo, andiamo a proteggere la nostra città.” la voce era interrotta dai singhiozzi.
    “My Lady… Andiamo a vedere.”

    C’era il caos più totale. Gente che urlava e tanto, tanto sangue. Sangue dappertutto. Una scena spaventosa e impressionante.

    I ragazzi iniziarono a guardarsi intorno mentre piangevano. Piangevano, sì.. Insomma, cosa si fa quando ci si ritrova in questa situazione?

    Intanto arrivò la polizia e i supereroi erano ancor più spiaggiati.
    “Ehi voi, che fate qui? Toglietevi!” Ormai a nessuno importava più di loro. Papillon non era più una minaccia e non si erano fatti vedere più fino al primo attentato.

    “No. Noi siamo i supereroi di Parigi. E non ci arrendderemo così” Detto questo Ladybug andò sempre più verso l’esplosione attirando l’attenzione dei pochi sopravvissuti. Ci volle un coraggio immenso per guardare tutti quei corpi sulla strada.

    “Che senso ha tutto questo? Che denso ha far del male a persone innocenti, alle persone buone?” pensò nella sua testa mentre una lacrima le rigava il volto.

    Questa fu davvero la volta che gli eroi parigini si comportarono veramente da eroi e non come delle persone che sconfiggono super cattivi. Ma erano eroi che salvavano vite umane da un cattivo umano.

    Ma purtroppo questa è la realtà… E i cattivi vinsero per la loro forza maggiore.

     

    Fanfiction scritta su Wattpad da me, Marysolbrenda. Qui ho voluto allargare la mia fantasia su un fatto molto brutto, il terrorismo. Vediamo Marinette depressa e Adrien che cerca di rallegrare la sua Lady fingendosi forte.

    Spero che vi sia piaciuta anche se finisce male :3 Sciau

    #11685

    Yoshi chan
    Partecipante

    Mi piace il tuo modo di trasformare una tragedia in una storia che non fa staccare gli occhi del lettore neanche un secondo, mischiando un’intensa e misteriosa finzione con la brutale realtà. Complimentoniiii👏❤😊

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Vai alla barra degli strumenti